Melancholía

Un caminetto acceso, un plaid, carezzare la testa del tuo cane.

Un’estate calda, una gita in piscina, noi giovani “sorelle maggiori” e uno stuolo di ragazzini impertinenti da guardare.

Il mio primo viaggio all’estero, il mio fidanzato perfetto, il mio migliore amico ad attenderci ad Edimburgo. Le Highlans, l’Haggis, il Pub Tour.

Il giorno della mia laurea e le lacrime di mio nonno.

Una folle vacanza all’Isola d’Elba a 18 anni. 

Il mio esame di maturità, l’incazzatura per il risultato e la consapevolezza di aver finito un percorso.

La vera leggerezza: io e te, increduli, nel corridoio dell’Università, abbracciati e commossi dopo l’ultimo esame. 

Le telefonate con le amiche adolescenti e le litigate con i genitori per la bolletta astrale.

Le persone care che ho perso.

Le farfalle nello stomaco.

Una giornata alle terme. Io e te a godercela coi mariti che ci aspettavamo a casa a prepararci la cena.

L’ultimo sguardo della mia piccola Zoe.

Quella festa di compleanno a sorpresa e quella caccia al tesoro preparata con tanto amore e complicità.

La prima volta che ho fatto l’amore.

I know that someday you’ll have a beautiful life, I know you’ll be a star

In somebody else’s sky…

But why, why, why can’t it be… can’t it be mine?

A.