La festa dei macigni rotolati

Questo brano di Don Tonino Bello mi è sempre piaciuto un sacco…. e ve lo propongo, atei – credenti- miscredenti – agnostici – quel che vi pare!

Vorrei che potessimo liberarci dai macigni che ci opprimono, ogni giorno: Pasqua è la festa dei macigni rotolati. E’ la festa del terremoto.

La mattina di Pasqua le donne, giunte nell’orto, videro il macigno rimosso dal sepolcro.

Ognuno di noi ha il suo macigno. Una pietra enorme messa all’imboccatura dell’anima che non lascia filtrare l’ossigeno, che opprime in una morsa di gelo; che blocca ogni lama di luce, che impedisce la comunicazione con l’altro.

E’ il macigno della solitudine, della miseria, della malattia, dell’odio, della disperazione del peccato.

Siamo tombe alienate. Ognuno con il suo sigillo di morte.

Pasqua allora, sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce, la primavera di rapporti nuovi e se ognuno di noi, uscito dal suo sepolcro, si adopererà per rimuovere il macigno del sepolcro accanto, si ripeterà finalmente il miracolo che contrassegnò la resurrezione di Cristo.

Meditiamo gente.

A.

Annunci

8 thoughts on “ La festa dei macigni rotolati

  1. Io il mio macigno lo ho avuto a Pasqua stessa: mia madre che si è sentita male e l’abbiamo dovuta portare all’ospedale. (Si, ma è venuta l’ambulanza). Poi la hanno subito dimessa perché aveva solo una tracheite ed era debole… influenza che la ha distrutta… non ti dico la fatica per portarla a casa (pesa un quintale) e per farla andare in bagno. Mio padre si è dovuto far prestare una carrozzina a rotelle…. Ma sono d’accordissimo con te: la pasqua va festeggiata e in un modo o nell’altro lo abbiamo fatto. A proposito, io sono Evangelico. 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...